Come bloccare gli annunci su Android

 Stanco delle pubblicità che rovinano la tua navigazione su Android? Il nostro tutorial ti guida in tre semplici modi a sbarazzarti delle pubblicità sul tuo telefono o tablet Android.

Sia le pubblicità tipiche che i pop-up non solo sono inrusivi su un dispositivo mobile, ma possono fare seri danni alla tua bolletta telefonica se hai un piano di dati limitato. Scaricare pagine web pesanti richiede molti dati: non ti serve pagare un costo aggiuntio per caricare un banner pubblicitario.

 Bloccare queste pubblicità è piuttosto semplice, ma potresti dover cambiare browser per farlo. Scegli Opera o l’Ad-block browser, ad esmpio, e puoi bloccare la visualizzazione di tutti i banner sul tuo telefono, ma anche se vuoi restare su Chrome puoi bloccare i pop-up.

 Ecco tre semplici modi per rendere la tua navigazione più felice e libera dalle pubblicità.

 Usa il browser Opera

 Questo è sicuramente il modo più semplice per evitare pubblicità nella navigazione su Android, dato che il browser Opera contiene un ad blocker integrato. Comunque, potrebbe non essere la soluzione ideale per te se usi Google Chrome o Firefox sugli altri dispositivi (se questo è il caso puoi vedere la nostra terza opzione).

 Non devi fare nulla di speciale – basta installare Opera e usarlo come ogni altro browser, senza nessun ad fastidioso.

 Installa il browser Ad-Block

 Un’altra alternativa al tuo attuale browser è il Browser Ad-Block, fatto dalla stessa azienda che ha prodotto la nota estensione desktop AdBlock.

 Blocca i pop-up in Chrome

 Se davvero ti infastidiscono solo i pop-up e preferisci non installare un secondo browser allora questi possono essere bloccati in Google Chrome.

 Apri il browser, tocca i tre puntini in alto a destra, poi scegli Impostazioni, Impostazioni Siti.

 Scendi fino a Pop-ups ed assicurati che lo slider sia impostato su Bloccati.

 Usa la modalità risparmio dati

 Se stai tenendo Chrome, c’è un’altra cosa che puoi fare per evitare contenuti pesanti online.

 Risparmio Dati comprime aspetti delle pagine web che non sono richiesti su dispositivi mobili. Offre un’esperienza di navigazione più fluida, e risparmi sui dati utilizzati dato che il tuo telefono non si preoccupa più di scaricare pubblicità ed animazioni non necesasrie.

 Può portare ad un’esperienza di navigazione un po’ più piatta, ed è possibile che qualche pagina web sembri sfasata. Ma puoi sempre disabilitare il risparmio dei dati – bastano due secondi.

 Apri Chrome, poi tocca i tre puntini in alto a destra. Scegli impostazioni, trova Risparmio Dati. Assicurati che sia attivato.

Come trasferire i messaggi WhatsApp ad un nuovo Smartphone

Avere un nuovo smartphone non significa che si perdono automaticamente i messaggi WhatsApp, immagini e video. Vi mostriamo come ripristinare WhatsApp in un nuovo smartphone.

Procedere con le impostazioni del nuovo smartphone può essere l’occasione per liberare dal disordine il vecchio dispositivo, anche se abbiamo il sospetto che probabilmente non dispiacerebbe conservarne un po’. I messaggi WhatsApp, le immagini, i video e altri file possono esserne un esempio, e una volta che si sarà impostata l’applicazione sul nuovo dispositivo, non è possibile utilizzarla anche su quello precedente. Fortunatamente, con un po’ di preparazione, è possibile trasferire tutto questo sul nuovo smartphone.

Con l’utilizzo di Google Drive, si può mantenere un backup regolare del proprio account WhatsApp, che il nuovo smartphone cercherà automaticamente,  al momento dell’installazione di WhatsApp. Ecco come riuscire ad impostarlo.

Come ripristinare WhatsApp su un nuovo telefono

1. Sul tuo vecchio telefono assicurati di avere l’app gratuita Google Drive installata e funzionante. Scaricala da Google Play se non ce l’hai.

 2. Apri WhatsApp e premi i tre puntini nell’angolo in alto a destra, poi scegli Impostazioni > Chat > Chat backup.

3. Di default ( assumendo che tu abbia già Google Drive installata) WhatsApp cercherà di salvare i tuoi file quotidianamente durante la notte. Comunque, se hai usato WhatsApp o non hai acceso il Wi-Fi durante la notte, è possibile che il backup non sia stato effettuato. Clicca sul tasto verde Back Up per assicurarti di avere un backup completo.

4. Sul tuo nuovo telefono installa sia WhatsApp che Google Drive da Google Play. Dovrai accedere usando lo stesso account Google del dispositivo precedente.

5. Avvia WhatsApp, clicca ‘Accetta e Continua’ quando si presenta il messaggio dei Termini di Servizio e la Politica sulla Privacy, poi segui le indicazioni per verificare il tuo numero di telefono. Stiamo assumendo che tu stia mantenendo il tuo numero, ma cambiando telefono.

6. WhatsApp cercherà immediatamente su Google Drive un bakcup WhatsApp esistente, e dovrebbe scovare il backup che hai creato in pochi secondi. Se vuoi ripristinare tutti i tuoi messaggi, foto e video sul nuovo dispositivo allora clicca il tasto Ripristina. (Se scegli Salta avrai un’installazione fresca di WhatsApp).

7. WhatsApp inizierà a scaricare i tuoi file. Per ripristinare i tuoi messaggi basteranno un minuto o due, ma se invii spesso video e foto con questo servizio ci vorrà più tempo. Dovresti notare che appena i tuoi messaggi sono ripristinati puoi iniziare ad usare WhasApp, mentre i tuoi media continueranno ad essere scaricati in background. Clicca Avanti per continuare.

 8.Inserisci un nome per il tuo profilo WhatsApp, poi clicca Avanti. WhatsApp dovrebbe essere attivo come lo era sul tuo vecchio dispositivo.